Intervista al Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori

Due Aermacchl MB339 passano in formazione sopra la pista di Rivolto, 20 km da Udine, da poco meno di 60 anni sede della Pattuglia acrobatica nazionale. Dal finestrone del suo ufficio il tenente colonnello Gaetano Farina, 41 anni, li scruta. Il cielo è carico di pioggia. «Ecco, il 18 ottobre speriamo nel bel tempo, perché siamo orgogliosi di mostrarci al mondo durante un evento cosi importante».

Mondiali Parapendio 2017, con le Frecce “L’emozione non ha voce” ma colori intensi

L’evento tanto atteso dei Mondiali di Parapendio a Feltre e per la prima assoluta in Italia sono iniziati in modo emozionante, coinvolgendo per un breve e intenso attimo di tempo il folto pubblico presente in piazza Maggiore ad attendere il passaggio delle Frecce Tricolori, il nome con cui ormai si indica la nota pattuglia acrobatica nazionale dell’Aviazione.

“Noi come i ciclisti orgogliosi di aver portato la speranza”

Due Aermacchl MB339 passano in formazione sopra la pista di Rivolto, 20 km da Udine, da poco meno di 60 anni sede della Pattuglia acrobatica nazionale. Dal finestrone del suo ufficio il tenente colonnello Gaetano Farina, 41 anni, li scruta. Il cielo è carico di pioggia. «Ecco, il 18 ottobre speriamo nel bel tempo, perché siamo orgogliosi di mostrarci al mondo durante un evento cosi importante».

…un friulano in pattuglia..

“…pronti per l’apertura, via!” ed eccomi qua, a testa in giù mentre la sottostante pianura friulana velocemente si avvicina, pronto a puntare nuovamente l’intenso blu del cielo, dopo che avremo effettuato l’incrocio del cardioide; e quindi di nuovo in accelerazioneverso la terra per poi sfuggire ancora verso l’alto quasi dimentico della gravità.