Freccia d’oro

A metà agosto tutti i sacrifici fatti in questi anni di, carriera nell’aeronautica gli verranno riconosciuti dalla città, con l’assegnazione da parte del Concistoro del Monte del Mangia di una medaglia d’oro. Un premio indubbiamente meritato, proposto dalla Contrada dell’istrice e dall’ex priore Alessandro Falassi come rappresentante dell’Università per Stranieri.

Giallo a Trieste

7 agosto TRIESTE – Riviera di Barcola “Trieste Airshow”, organizzazione: Provincia e Aero Club Giuliano. Rischieramento: decollo aerobase Rivolto e rientro a Rivolto. In un pomeriggio a sole pieno era la prima “apparizione” per Trieste delle “Frecce Tricolori”.

Il primo volo di Pony 9

10 luglio 1999. Stresa. Il cielo è terso, blu cobalto. Penso di essere un uomo fortunato, perché sto vivendo il mio sogno. Un sogno che ho raggiunto lavorando sodo, guadagnandomi ogni metro del viaggio che mi ha condotto sino qui, nell’abitacolo di questo MB339, in attesa di decollare nella mia prima esibizione ufficiale come pilota delle Frecce Tricolori.

Sulle ali della paura

Lanciati, lanciati, lanciati. Nella mente risuona insistente la raccomandazione del tenente colonnello Riccardo Rinaldi. «Quando sentirà gridare per tre volte questa parola, tiri la maniglia dell’emergenza. Non perda tempo, perché al terzo ordine il pilota si lancia. Non l’aspetta».