(Ultimo aggiornamento: )

La cerimonia inaugurale del mondiale off-shore

Oggi con inizio alle 11 la prima delle tre prove su un triangolo di quasi 30 miglia

di Italo Sonclnl
da Il Piccolo, anno 110, n° 202, 29 settembre 1991, p. 22

Da oggi il mare e i suoi prorompenti navigatori daranno il primo dei tre responsi validi per il campionato mondiale offshore 1991. Trentacinque frecce della classe 1 sono nell’elenco ufficiale dei partecipanti, più quattro nella classe 2.

[…]

In attesa che i nostri divi prendano dal mare fette di gloria sportiva, riandiamo alla giornata di ieri che, oltre alle prove in mare, ha offerto alla città una deliziosa cerimonia di apertura ufficiale della manifestazione. Ogni evento sportivo che aliti nell’aura dei cinque cerchi olimpici e dei relativi colori dell’iride impone cerimonie d’apertura in appropriata cornice coreografica. Trieste ha regalato alla variopinta folla dei concorrenti al campionato la sua incomparabile piazza dell’Unità d’Italia, sito insieme storico e panoramico, a pochi passi dal mare. Piazza gremita di pubblico e autorità. Gli organizzatori hanno fatto scorrere sequenze
di intensa spettacolarità attraverso esibizioni di virtuosi di sport unito all’arte.

Hanno iniziato gli sbandieratori di Palmanova accompagnati dal rullio dei tamburi. Quindi la sfilata delle bandiere (italiana, triestina, del Coni e della Federmotonautica), sorrette dai ragazzi della scuola «de Tommasini» di Opicina, dei vessilli dei cinque continenti che danno i colori dell’iride, simboli d’ogni competizione mondiale. Il tutto ritmato da appropriate musi-che.

Spettacolare e applauditissimo il passaggio rasente la piazza, con entrata fra i due pili, della pattuglia acrobatica «Frecce tricolori» con fumata tricolore.

Il discorso di apertura è stato pronunciato dal sindaco Richetti. Il presidente dell’Unione internazionale motonautica con sede a Montecarlo, Froehling, in inglese, ha ringraziato il Col organizzatore e la città di Trieste che hanno consentito la disputa di questo mondiale in una stagione agitata da proble-mi politici e militari su un mare che ci auguriamo sia pacifico in avvenire. Ha sottolineato il felice cormubio fra città storica e presenze d’alta tecnologia in un panorama delizioso. Ha dichiarato aperto il campionato col saluto e l’augurio dell’Uim. Il commissario straordinario della Fim, Moratti, si è detto lieto di presenziare alla cerimonia. L’assessore regionale Cisilino ha portato il saluto della Giunta del Friuli-Venezia Giulia. Sul palco anche il presidente della Provincia Crozzoli. Hanno chiuso la cerimonia in piazza le esibizioni delle ragazze della Ginnastica Triestina, i pattinatori della società Jolly, i ballerini del Club Diamante di Turriaco e la banda della Filarmonica Santa Barbara di Muggia.

Ieri pomeriggio briefing per comunicazioni utili agli oltre cento giornalisti accreditati ai mondiali, 20 dei quali stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.