(Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2020)

dalla brochure delle Frecce Tricolori 2017 e 2019

Il volo delle Frecce Tricolori è effettuato esclusivamente a vista. Non ci sono infatti strumentazioni che permettono di eseguire il volo adeguandolo alla prospettiva del pubblico né ausili che garantiscono il mantenimento della posizione reciproca dei gregari in formazione. Per questo motivo, i riferimenti al suolo sono indispensabili così come i parametri in volo durante l’esecuzione del programma acrobatico. Le manovre iniziano e si concludono in corrispondenza di specifici punti a terra utilizzati dal Capoformazione, dal Leader della seconda sezione e dal Solista per lo sviluppo delle figure.

In ogni località in cui si esibisce la PAN devono essere riprodotti gli stessi riferimenti presenti sull’aeroporto di Rivolto. Per questo motivo, durante il volo acrobatico sia esso in Italia o all’estero, i piloti delle Frecce Tricolori non usano mai le direzioni “destra” e “sinistra” ma “Udine” e “Codroipo” facendo riferimento alle due cittadine situate rispettivamente sugli ideali prolungamenti della “display line” della pista di Rivolto.

Mantenimento della posizione

Ogni gregario per mantenere la sua posizione all’interno della formazione deve rispettare un parametro che gli consente di rimanere “in ala”. Questo parametro si ottiene allineando visivamente due precisi punti individuati sul velivolo (sulla tanica A e sul tettuccio B) rispetto al quale si vola. Tuttavia tale parametro varia durante il volo al fine di garantire la simmetria della formazione dalla prospettiva del pubblico

Manifestazioni sull'acqua

In caso di manifestazione aerea su uno specchio d’acqua, i riferimenti vengono riprodotti con l’ausilio di boe ed imbarcazioni appositamente posizionate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.