(Ultimo aggiornamento: )

Testi e foto dalla pagina Facebook del “Campanile di Mortegliano” [ fonte ]

Nella cornice del sessantesimo anniversario dall’inaugurazione del campanile (20 settembre 1959) è stata apposta una nuova targa nominale a uno dei suoi 330 gradini. Precisamente al 313esimo come il numero del gruppo Addestramento acrobatico. Ma certo: stiamo parlando della Pattuglia acrobatica nazionale. A loro è dedicato lo scalino.

Guide volontarie e curatori della pagina fb, d’accordo con parrocchia e comune, hanno omaggiato le Frecce Tricolori – nelle ore che segnano il tondo compleanno della torre – per avere sempre Mortegliano e il campanile tra i riferimenti vocali e visivi di volo, in ogni esibizione. Leggasi la loro brochure ufficiale 2019.

Hanno partecipato alla semplice cerimonia il comandante delle Frecce maggiore Gaetano Farina (Pony 0), i capitani Emanuele Savani (Pony 3) e Riccardo Chiapolino (speaker). Sono intervenuti il sindaco Roberto Zuliani, il comandante della locale stazione carabinieri Andrea Zomero e una rappresentanza dell’associazione arma aeronautica.

Con gli ufficiali ha scoperto la targa Patrick Picco, ideatore della pagina fb campanile.

La guida è stata a cura di Alessandro Pennazzato, Stefania Gigante e Aldo Paravano.

Alla fine tutti sotto il castello delle campane per un brindisi. Panorama assolato, visuale limpida grazie al vento di bora. Per ammissione degli stessi piloti, tutto come a bordo di una Freccia: il migliore dei regali. Grazie!

Scalino del campanile di Mortegliano donato alle Frecce Tricolori

L'omaggio della torre campanaria più alta d'Italia alla Pattuglia acrobatica nazionale

da telefriuli.it, 20 settembre 2019 [ fonte ]

Nella cornice del sessantesimo anniversario dall’inaugurazione del campanile (20 settembre 1959) è stata apposta una nuova targa nominale a uno dei suoi 330 gradini. Precisamente al 313esimo come il numero del gruppo Addestramento acrobatico. Ma certo: stiamo parlando della Pattuglia acrobatica nazionale. A loro è dedicato lo scalino. Guide volontarie e curatori della pagina fb, d’accordo con parrocchia e Comune, hanno omaggiato le Frecce Tricolori – nelle ore che segnano il tondo compleanno della torre campanaria – per avere sempre Mortegliano e il campanile tra i riferimenti vocali e visivi di volo, in ogni esibizione. Leggasi la loro brochure ufficiale 2019. Hanno partecipato alla semplice cerimonia il comandante delle Frecce maggiore Gaetano Farina (Pony 0), i capitani Emanuele Savani (Pony 3) e Riccardo Chiapolino (speaker). Sono intervenuti il sindaco Roberto Zuliani, il comandante della locale stazione carabinieri Andrea Zomero e una rappresentanza dell’associazione arma aeronautica.

Il gradino 313 del campanile adottato dalle Frecce Tricolori

È stata scoperta una targa alla presenza del comandante della Pan Farina. In tanti hanno già impresso il loro nome sulla scala donando un'offerta libera

di Paola Beltrame
da Il Messaggero Veneto, 20 settembre 2019

MORTEGLIANO. Il suo 60esimo compleanno il campanile di Mortegliano lo ha festeggiato con i piloti delle Frecce Tricolori, con cui condivide il cielo, con le autorità del territorio dove ha le fondamenta, e con i volontari che ogni giorno pensano un’iniziativa per valorizzare la torre campanaria più alta d’Italia. Alessandro Pennazzato, Stefania Gigante e Aldo Paravano hanno appunto accompagnato, giusto allo scoccare dei sei decenni dall’inaugurazione – avvenuta il 20 settembre 1959 – questa significativa rappresentanza fin sotto le campane. Giunti al gradino 313 (come il numero del Gruppo addestramento acrobatico) è stata collocata una nuova targa nominale col nome della PAN, come da tempo avviene per quanti vogliono lasciare traccia indelebile della loro presenza e contribuire alla spesa per la messa a norma della scala. La raccolta di fondi è stata escogitata dagli stessi volontari, per non gravare sulla parrocchia per la manutenzione straordinaria del campanile. Ormai oltre metà dei gradini hanno una targa con dedicata – previa offerta di una somma a piacere -, tabelle che si possono vedere salendo. Il primo gradino se l’è aggiudicato il ristoratore Da Nando. Sono molte le famiglie del paese che non si sono sottratte aIla generosa collaborazione. C’è il gradino del medico Ezio Beltrame e quello del farmacista Emanuele Stival; immortalate le ditte Lombardo, Alpea, Assicurazioni Generali, la pizzeria La blave. Numerose sono le “classi” di coscritti che si sono autotassate per passare alla storia, c’è perfino l’associazione Ragazzi si cresce. Hanno partecipato alla cerimonia il comandante delle Frecce maggiore Gaetano Farina, i capitani Emanuele Savani (Pony 3) e Riccardo Chiapolino (speaker). Non potevano mancare il sindaco di Mortegliano, Roberto Zuliani, e il comandante della locale stazione carabinieri, maresciallo Andrea Zomero, cui si è aggiunta una rappresentanza dell’Associazione Arma Aeronautica. «Sessant’anni di vita per una guglia di 113,20 metri in cemento armato, non sono pochi, ma non si voleva mettere ìn ombra un appuntamento ancora più impotante che cadrà il prossimo anno, con i 100 anni del duomo – sottolineano i promotori – perciò ci siamo attivati con questa cerimonia, proprio solo un segno, di concerto con parrocchia e Comune». Con gli ufficiali ha scoperto la targa Patrick Picco, ideatore della pagina Fb dedicata al campanile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.